Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai del magazzino Uniqlo di Tokyo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai del magazzino Uniqlo di Tokyo – Il 90% degli operai del magazzino Uniqlo di Tokyo è stato rimpiazzato da Robot a 2 braccia programmati per piegare e impacchettare le magliette da spedire.

Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai
Mujin: logo della Start Up

Uniqlo e l’automazione della logistica

Uniqlo è un’azienda giapponese che disegna, produce e vende abbigliamento casual per uomo, donna e bambino. L’azienda è ( almeno in patria ) una delle catene d’abbigliamento capofila del mercato, sia in termine di profitti sia per quanto riguarda il volume di vendite.

In Giappone è tra i leader del settore dell’abbigliamento, per diffusione e fatturato, e i suoi negozi sono distribuiti in tutto il mondo. Il magazzino di Tokyo è il punto di inizio dell’automatizzazione che Uniqlo sta cercando di portare nei suoi punti vendita. Il proprietario del brand, Fast Retailing, ha stretto una partnership con la startup giapponese Mujin, che sviluppa robot industriali.

I robot progettati per Uniqlo piegano e inscatolano le t-shirt da inviare ai clienti che effettuano l’acquisto online, automatizzando in tal modo gran parte del processo logistico; un lavoro che prima veniva svolto inizialmente dagli uomini.

Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai

In Giappone c’è una grande ricerca nella sostituzione di operai umani con robot a causa del tasso di nascite in forte ribasso; secondo le previsioni la popolazione del Paese passerà dai 127 milioni odierni a 88 milioni entro il 2065.

Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai
Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai del magazzino Uniqlo di Tokyo

Mujin, Start up di successo

Mujin, la startup che produce i robot di Uniqlo, è nata nel 2011 a Tokyo, ed è specializzata nella costruzione di macchine per l’industria, vendite e logistica. Attualmente conta oltre 100 impiegati, e sviluppa e vende il proprio sistema di visione 3D per i robot che sono in grado di svolgere una gran quantità di azioni tra cui preparare pacchi di magliette pronte per essere spedite.

Agganciare e sollevare un tessuto leggero come una t-shirt di cotone risultava molto difficoltoso per un braccio meccanico… Ciò ha inevitabilmente comportato ad un studio approfondito finalizzato a trovare una soluzione che non compromettesse la velocità meccanica del braccio con la qualità dell’impacchettamento ( o lavoro ). Non a caso, il confezionamento dei pacchi è sempre stato affidato agli uomini, ma l’innovazione messa a punto da Mujin ha rivoluzionato l’intero settore. Per altri prodotti come cinture e biancheria non sono ancora stati raggiunti risultati soddisfacenti, ma la ricerca continua.

Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai
Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai

Automazione logistica e di fabbrica

Mujin è al momento l’unica azienda capace di offrire una vasta gamma di applicazioni di automazione robotica per centri di spedizione e centri di logistica. I robot da essa progettati hanno diverse micro aree di specializzazione, come ad esempio la depallettizzazione, il picking dei pezzi, la pallettizzazione e l’inserimento dei prodotti finiti negli smistatori. Per quanto riguarda invece, l’automazione di fabbrica, sono stai creati robot appositi per il Bin Picking ( la raccolta dei bidoni ).

Ecco qua un piccolo video di approfondimento realizzato da Mujin

Potrebbero interessarti:

Octinion presenta Rubion: il primo robot al mondo per la raccolta delle fragole

Daisy: Il robot Apple per il riciclo degli Iphone

Robot Scienziato: L’automa che compie esperimenti in totale autonomia

Neuralink: Elon Musk presenta gli ultimi sviluppi dell’interfaccia cervello – macchina

Lifestraw: Quando la tecnologia salva le vite

Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai del magazzino Uniqlo di Tokyo

3 commenti su “Mujin: Robot rimpiazza il 90% degli operai del magazzino Uniqlo di Tokyo”

Lascia un commento