Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech – le 2 aziende hanno annunciato che entro ottobre il loro vaccino sarà sottoposto ad approvazione. La cura potrebbe essere in commercio già entro la fine del 2020.

Tempo di lettura: 160 secondi

L’azienda farmaceutica statunitense Pfizer e la tedesca BioNTech hanno dichiarato che a breve presenteranno domanda di approvazione normativa del loro vaccino anti-Covid BNT162b2 a partire dal prossimo ottobre. Pfizer ha spiegato in una nota che «se verrà ottenuta l’autorizzazione o l’approvazione normativa prevedono di fornire «fino a 100 milioni di dosi negli USA e circa 1,3 miliardi di dosi entro la fine del 2021.

Pfizer Inc. e BioNTech SE

Partiamo subito col dire chi sono e cosa fanno quest’ultime 2 aziende:

Pfizer Inc. nasce nel 1849, a New York, da 2 immigrati tedeschi, i cugini Charles Pfizer e Charles Erhart che cominciarono a produrre materie prime per il settore chimico e alimentare ottenute grazie a processi fermentativi. L’azienda divenne successivamente produttore di acido tartarico, acido citrico, vitamina C e fu in grado di produrre in massa la penicillina di cui divenne produttore a livello mondiale. Ad oggi, in seguito ad oltre 150 anni di storia, Pzifer è la più grande società del mondo operante nel settore della ricerca, della produzione e della commercializzazione di farmaci. La società ha sede a New York, è quotata alla Borsa di New York e fa parte dell’indice Dow Jones dall’8 aprile 2004.

BioNTech SE è una società di biotecnologia tedesca fondata nel 2008 basata sullo sviluppo e alla produzione di immunoterapie attive per un approccio specifico del paziente al trattamento di malattie gravi.

Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech
Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech
Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech

Pfizer e BioNTech hanno quindi confermato che il vaccino contro il coronavirus che stanno sviluppando congiuntamente è sulla buona strada per essere sottoposto a revisione normativa già a ottobre.

L’ottimistica prospettiva è di ottenere approvazione e commercio del trattamento entro la fine del 2020. Un traguardo sperato primo fra tutti da Donald Trump, che potrebbe sfruttare il vaccino per la sua rielezione.

Coronavirus:

Come detto nell’articolo relativo a Summit, i Covid-19 (CoV) sono un’ampia famiglia di virus, chiamati così per le punte a forma di corona che hanno le proteine superficiali del virus. Queste proteine inducono il recettore di superficie delle cellule polmonari ACE2 a far entrare il virus nella cellula e ad avviare un’infezione virale.

Detto in altri termini: I coronavirus sono un genere di virus a RNA, provvisti di un caratteristico involucro sferico con proiezioni glicoproteiche superficiali disposte a corona; tale gruppo comprende virus responsabili negli animali di affezioni prevalentemente respiratorie e intestinali; vi appartiene anche il virus responsabile nell’uomo di una forma di polmonite atipica chiamata Sindrome Respiratoria Acuta Grave ( SARS ).

Vaccino anti-COVID: progressi da Pfizer e BioNTech

Secondo i dati aggiornati sulla fase di sperimentazione in atto, il trattamento è stato ben tollerato con febbre da lieve a moderata in meno del 20% dei partecipanti. Le società stanno continuando ad analizzare i dati degli studi di Fase 1 negli Stati Uniti e in Germania.

Le 2 società hanno avviato dei test del vaccino a livello globale per valutarne l’efficacia. Nella prima fase (alla seconda dose in corso) sono state coinvolte 11.000 persone tra USA e Germania e i risultati si sono rivelati ottimi: il vaccino è stato ben tollerato.

Nella seconda fase, si prevede la partecipazione di 30.000 soggetti di età compresa tra i 18 e gli 85 anni in Stati Uniti, Argentina, Brasile, Germania, Turchia e Sud Africa.

Se i tempi annunciati verranno rispettati, a novembre le 2 case farmaceutiche potrebbero già iniziare a commercializzare le prime dosi. Rispettando tale cronologia, il loro vaccino risulterebbe uno dei più tempestivi al mondo nonché uno dei primi ad essere commercializzato in massa.

L’annuncio dell’obiettivo di questo autunno ha permesso alle azioni di entrambe le società di salire nel pre-market di oggi, in attesa dell’apertura di Wall Street.

Da inizio 2020 BioNTech quotata al Nasdaq, ha registrato un incremento del prezzo delle azioni superiori al 95%, risultando tra le aziende di più performanti tra quelle che stanno sviluppando la cura, mentre Pzifer ha registrato un incremento dell’ 11,4 %.

Pfizer e BioNTech stanno quindi registrando delle ottime performance di mercato, con azioni in crescita dell’11,4% dall’inizio dell’anno per la società statunitense e prezzi delle azioni a +95% per quella tedesca.

Trump spera nel vaccino a novembre

La notizia sul vaccino Pfizer e BioNTech fa ben sperare innanzitutto Donald Trump.

Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech

Le 2 società, infatti, come anticipato poco fa, il mese scorso hanno concluso un accordo da 2 miliardi di dollari per fornire 100 milioni di dosi iniziali del trattamento agli Stati Uniti.

Un passo analogo a quello annunciato dalla Commissione europea, che ha preso contatti con le società Curevac, Sanofi, Johnson & Johnson e AstraZeneca, tutte impegnate nelle fasi di sperimentazione di un farmaco anti-Covid.

L’amministrazione USA per il cibo e i farmaci (Fda) ha pianificato un incontro il 22 ottobre per discutere lo stato di avanzamento dei vaccini, anche se non è stato ancora chiarito quali progetti verranno presi in considerazione e quali esclusi. 

La commercializzazione a novembre costituirebbe un eccezionale colpo fortunato per il 45° presidente degli Stati Uniti Donald Trump, intenzionato a mantenere la sua posizione presso la Casa Bianca.

Il pressing dell’attuale presidente sulla questione vaccino è forte. La Food and Drug Administration USA, infatti, sta pianificando un comitato consultivo per incontrarsi il 22 ottobre e discutere dei progressi sul trattamento anti-COVID.

Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech

Potrebbero interessarti:

Coronavirus: Stop con il super PC più veloce al mondo

Zuckerberg e Gates: Insieme contro il Covid-19

Elon Musk ora è più ricco di Warren Buffett

Avi Schiffmann: a 17 anni rifiuta 8 milioni per il suo sito sul Covid-19

Amazon: vale quanto le 30 aziende tedesche più grandi

Per offerte in ambito Hi-Tech e tecnologico, potrebbe tornarti utile questa pagina

Per notizie, aggiornamenti e molto altro ancora, trovi tutto sulla Homepage

Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech

Un commento su “Vaccino entro il 2020: l’annuncio di Pfizer e BioNTech”

Lascia un commento